Home Mappa del sito




Calendario annuale Eventi - 4 Stagioni

Regolamento Comunale Consulte Di Quartieri E Frazioni

Dimmi Dove

Previsioni meteo

Quaderni di Storia locale

Passeggiata per Montorio tra Storia e Cultura
  Sei in : Home -> Statuto  
 

LE FORME DELLA COLLABORAZIONE CON GLI ALTRI

ENTI TERRITORIALI E LOCALI

Art. 26

Collaborazione tra Enti

1.       Il Comune può sempre concludere accordi con ogni amministrazione pubblica per svolgere in collaborazione attività di interesse comune ed associarsi con altri Enti Locali per perseguire finalità di pubblico interesse.

2.       Il Comune collabora in modo coordinato e con interventi complementari con la Provincia, la Regione e lo Stato; concorre modo autonomo alla formazione dei loro piani e programmi e, per quanto di competenza, si conforma ad essi e provvede alla loro specificazione ed attuazione.

3.       Il Comune salva la delegabilità delle funzioni ai sensi dell'art. 3 collabora altresì con la Comunità Montana e con i comuni contermini per la gestione più efficiente di funzioni e di servizi che si prestano a gestioni associate od unitarie.

4.       Il rappresentante del Comune in enti ed organismi pubblici, diversi da quelli dipendenti, presenta annualmente una relazione sull'attività svolta al Sindaco, che la sottopone al Consiglio Comunale unitamente al conto consuntivo.

Art. 27

Convenzioni e Consorzi

1.       Il Comune stipula convenzioni con altri Comuni e con la Provincia per lo svolgimento di funzioni e servizi, che per essere gestiti in maniera più economica ed efficiente richiedono una forma semplice di cooperazione fra più soggetti locali.

2.       Il Comune costituisce consorzi o altre forme associative con altri Comuni e con la Provincia per lo svolgimento di più funzioni e servizi a rilevante impegno imprenditoriale che, per essere gestiti in maniera più economica ed efficiente, richiedono una struttura tecnicamente adeguata di cooperazione tra più soggetti locali.

Art. 28

Accordi di programma e conferenze di servizi

1.       Il Sindaco, previa deliberazione dell'organo competente, promuove accordi di programma per la definizione e l'attuazione di opere, interventi o programmi di intervento di prevalente competenza comunale che richiedono, per la loro realizzazione, una azione integrata e coordinata di diversi livelli di governo o di soggetti pubblici.

2.       Quando in un procedimento amministrativo il Comune ritenga opportuno un esame contestuale dei vari interessi pubblici coinvolti o debba acquisire nulla osta di altre amministrazioni pubbliche, Il Sindaco o il funzionario responsabile può indire una conferenza di servizi di tutte le amministrazioni interessate per concordare le determinazioni necessarie.


Albo Pretorio

Polo Scolastico - Documentazione

Realizzazione Residenza Anziani

Emergenza terremoto 2009

Emergenza terremoto 2016

Piano di Ricostruzione

Microzonizzazione Sismica

Ufficio Territoriale Ricostruzione

Donazioni Sisma

Amministrazione trasparente

Fattrurazione Elettronica PA

Calcolo IUC

PEC - Posta Elettronica Certificata

Farmacia Comunale

Impresa in un Giorno

SUE online

S.U.A.P.


Archivio storico

Periodico

Area riservata